La carrozzina si trasforma in una bat - mobile

Mamme e papà di bambini con disabilità hanno avuto una meravigliosa idea per carnevale: trasformare le carrozzine dei propri figli in qualcosa di magico, da una carrozza ad una bat -mobile o un'astronave. L'iniziativa ha coinvolto le famiglie di tutto il mondo e commosso il web. Leggi di più

Il tablet nuoce allo sviluppo emotivo dei più piccoli

L'intrattenimeto anche dei più piccoli è passato dalla tv ai tablet, ormai è un trend molto diffuso usare questo nuovo strumento per distrarre o far calmare i piccoli. Un ricerca fatta da alcuni studiosi statunitensi della Boston University dimostra che l'uso del tablet per bimbi in un'età compresa dai 9 mesi ai 2 anni nuocerebbe allo sviluppo emotivo. I piccoli  infatti smetterebbero di piangere solo perchè distratti dalle immagini e quindi non sviluppano il proprio auto-controllo e non sarebbero in grado di gestire le emozioni. Per saperne di più

Altro che scuola 2.0

Pare che la rivoluzione informatica nelle scuole italiane tardi a carburare: nel nostro paese sono solo 38 le scuole digitali su 8.519. Si tratta di una sconfitta epocale, se andiamo di questo passo occorreranno 437 anni per trasformare tutte le strutture scolastiche in scuole 2.0. Per saperne di più

"La nostra scuola" scatena la polemica

Edifici insicuri, fondi insufficienti, scuole che «senza il contributo dei genitori non aprirebbero nemmeno». Domenica 8 febbraio è andata in onda su Presa Diretta (Raitre) la puntata su "La nostra scuola", con una intervista ad Adriana Bizzarri (dal min. 01:08:35 al 01:10:02) Guarda il video. E su Twitter si scatena la protesta dei politici: «Ricostruzione a senso unico». Approfondisci

Nidi e Scuole dell'infanzia? Presto non ci saranno più!

Tra le riforme della Buona Scuola c'è una legge che prevede un sistema integrato di educazione e istruzione dalla nascita fino ai 6 anni. Questa legge promossa dall'onorevole Puglisi pare sia stata inserita nelle riforme previste dalla "legge delega".  In pratica non esisterà più una divisione tra nidi e scuole dell'infanzia ma un unico percorso educativo che porterà i bambini direttamente alla scuola primaria. Leggi tutto

L'Unione Europea dichiara: nelle scuole non si respira aria buona

A sostenere questa tesi è uno studio che ha coinvolto 114 scuole in 54 città di 23 paesi europei. Nel nostro paese sono state coinvolte 6 scuole (due a Palermo, due a Pisa, due a Milano). Il risultato è che l'aria che i bambini respirano negli ambienti scolastici è malsana a causa di doppi vetri, mancanza di ventilazione,aule densamente popolate, vicinanza a strade molto trafficate. Per saperne di più

Teach4Learn il primo social network per le ripetizioni

Si può imparare senza spendere un centesimo grazie al primo social basato sulla conoscenza.
Teach4learn nasce da un'idea di Paolo Balloni e permette a tutti di imparare qualcosa mettendo a disposizione le proprie competenze. Sono più di 400 le discipline proposte, dalla matematica alla fotografia, dalla letteratura all'inglese, allo snowboard, 6mila gli iscritti. Per saperne di più

Crollo al Liceo Darwin: la Cassazione conferma le condanne

Il processo per la morte di Vito Scafidi termina con 6 condanne, tre per i funzionari della provincia di Torino e tre per gli insegnanti responsabili della sicurezza. La Cassazione ha confermato le condanne della Corte d'Appello di Torino dello scorso 28 ottobre del 2013. Leggi il comunicato di Cittadinanzattiva. Leggi l'articolo

Se si mangia spesso al fast food cala il rendimento a scuola

Secondo uno studio dell’Ohio State University, pubblicato dalla rivista Clinical Pediatrics, mangiare spesso "cibo spazzatura" diminuisce il rendimento scolastico dei bambini. I bambini che frequentano spesso i fast food  hanno ottenuto risultati inferiori fino al 20% nei test di matematica, scienza e lettura rispetto agli altri. Continua a leggere

Ancora crolli in scuole della Campania e della Sardegna

Ancora una volta i crolli si sono verificati per la mancanza di manutenzione e le continue infiltrazioni di acqua hanno fatto cedere i solai. E, ancora una volta, per fortuna si sono verificati di notte, evitando il peggio a studenti e personale scolastico. "Chiediamo che il Ministero dell’Istruzione e l’Unità di Missione per l’Edilizia Scolastica individuino le ragioni e le responsabilità di questa inadempienza e, se necessario, supportino le Regioni nella realizzazione o nel completamento dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica". Leggi il nostro comunicato stampa

Educazione Ambientale a scuola con i più piccoli

Dal prossimo anno scolastico l'educazione ambientale sarà inserita nei programmi delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado. L'obiettivo è insegnare ai bambini come porsi nel modo corretto nei confronti dell'ambiente che li circonda e le pratiche di una corretta e sana alimentazione per star bene. Leggi di più

Pannolini lavabili nei nidi, un "cambio sostenibile"!

"Cambio Sostenibile" è il nome del progetto sperimentale messo in atto dal Comune di Bologna e che coinvolgerà sei nidi della città dal 1 Marzo al 31 Dicembre 2015. Un'esperienza del tutto nuova che punta all'uso di pannolini lavabili: un  risparmio economico oltre che un impatto ambientale ridotto senza tralasciare il benessere ed il comfort dei piccoli. Per dare avvio alla sperimentazione il Comune della città sta cercando soggetti del terzo settore interessati alla coprogettazione del servizio. Per saperne di più

Buone notizie: dalle macerie alla laurea in geologia

Oltre 12 anni fa Dino frequentava la quinta elementare della scuola di San Giuliano di Puglia che, il 31 ottobre del 2002, crollò durante il terremoto: morirono 27 bambini e una maestra. Dino riuscì a salvarsi, ma rimase oltre sei ore sotto le macerie. E fra qualche settimana diventerà geologo. Leggi di più

Allergie a scuola: ecco cosa sapere e cosa fare

Da cosa fare per correre meno pericoli durante le attività didattiche, a come comportarsi nel caso di una crisi asmatica a scuola, a come intervenire per creare un ambiente più salubre, ecco una Guida utile e sintetica per genitori ed insegnanti alle prese con il problema delle allergie negli studenti. Sul sito dell'Associazione ALPI

Diritto allo studio per disabili? Solo se vi sono i soldi in cassa

E' questo il gravissimo rischio messo in evidenza da una Sentenza del TAR Sicilia (369/2014) che stravolge il principio che garantiva a tutti gli studenti con grave disabilità il diritto al sostegno scolastico e risarcimento economico alle famiglie. La sentenza in questione, oltre a non prevedere il risarcimento, lega il diritto al sostegno scolastico alle possibilità economiche dell'amministrazione, dando a questa solo un ruolo sussidiario ed alle famiglie il ruolo principale. Per saperne di più

Addio al contributo volontario?

Cosa sarà del contributo volontario, ossia quella sorta di tassa che le famiglie pagano alle scuole all'inizio di ogni anno scolastico? Il Ministro Giannini ha assicurato infatti che a coprirlo basteranno i 50 milioni di euro in più stanziati dal Ministero per le spese di funzionamento degli istituti, con un fondo che così arriva a 160 milioni l'anno. Approfondisci. Ma basterà? Cittadinanzattiva ha calcolato che ogni anno le famiglie versano 390 milioni di euro, fra contributo e altre dotazioni

Il MIUR fa il pieno di contenziosi

A diffondere la notizia è Tuttoscuola che rende pubblica la percentuale di ricorsi presentati contro l'Amministrazione Scolastica. Negli ultimi anni pare che il dato sia aumentato di oltre il 335% e mette in evidenza una scuola scontenta e litigiosa che riceve notifiche e ricorsi e che ha messo da parte i tentativi di dialogho e confronto. Per saperne di più

A giugno l'Anagrafe per l'edilizia scolastica

Il Sottosegretario all'istruzione Davide Faraone ha annunciato nel corso dell'insediamento dell'Osservatorio, la volontà da parte del Miur di ultimare l'anagrafe per l'edilizia scolastica entro Giugno 2015. In questa occasione ha sollecitato l'impegno ed il lavoro da parte delle regioni e ribadito la centralità dell'Osservatorio, uno strumento capace di tenere insieme emergenza e programmazione. Per saperne di più

I compiti a casa fanno bene?

Da un rapporto Ocse emerge che i quindicenni della penisola trascorrono in media quasi 9 ore la settimana a fare i compiti contro una media Ocse di 4, 9 ore; i giovani finlandesi e coreani studiano a casa meno di tre ore a settimana, e svettano comunque nelle classifiche sulle competenze scolastiche. La prova che una maggiore mole di compiti a casa non coincida per forza con una maggiore preparazione. Ascolta l'intervista di Radio24

La Giannini presenta i risultati della consultazione sulla Buona Scuola

Ore in più di lezione, più lingue straniere, educazione civica, musica e sport, sono solo alcune delle proposte e dei suggerimenti emersi durante questi due mesi di consultazione sulla Buona Scuola, avviata lo scorso 15 Settembre. Il Ministro dell'istruzione ha presentato i dati emersi dalla campagna al Miur, e ribadisce l'urgenza di intervento già a partire da Settembre 2015. Per saperne di più

Primo piano
la mia scuola e

"La mia scuola è", presentato alla stampa il tour della installazione

Un viaggio in 8 città italiane da aprile a settembre, con una prima presentazione al Made Expo di Rho dal 18 al 21 marzo. Sarà questo il tour della installazione in legno "La mia scuola è", promosso da Cittadinanzattiva e FederlegnoArredo Eventi e presentato oggi alla Camera dei Deputati, alla presenza tra gli altri di Laura Galimberti, Coordinatrice della Struttura di missione per l’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di Franco Gabrielli, Capo del Dipartimento della Protezione Civile e di Piero Fassino, Presidente ANCI. L'installazione architettonica rappresenterà due aule, una “K.O.” e l’altra “O.K.”, per mostrare la coesistenza di due facce della scuola italiana. Leggi il comunicato stampa e l'infografica delle tappe. Scarica la presentazione dell'installazione

Primo Piano